La FABULA a l’ARBICIOLÙ

Impegno, empatia, bene comune, diritti e doveri universali in un tempo complesso ma anche ricco di fermento e di occasioni per un cambiamento, non semplice, forse utopico, sicuramente necessario, che deve inevitabilmente partire e avere centro e motore in ogni singola persona.

Per contrastare le incertezza e le difficoltà di questo tempo sospeso, con l’indispensabile contributo del “noi”, realizzeremo “otto documentari” immaginando con i piedi per terra di andare in un posto dove c’è il sindaco, il trifolau, la maestra del paese, l’artista, un viaggiatore e i custodi della terra. Una miscela di promozione territoriale, formazione/didattica e racconto dove persone, esperienze e qualità si incontrano per rompere questo rispettoso silenzio, andare avanti e cogliere, in questa situazione di difficoltà, nuovi argomenti, opportunità e proposte.

Proposte già arrivate ma che, ancora per qualche giorno accoglieremo scrivendo a: itacamonferrato@gmail.com

la Fabula e l’Arbiciolù, è il racconto che si intreccia con una meravigliosa espressione dialettale che indica un individuo particolarmente ardito, vivace, intraprendente, con la voglia di “sconfinare”, ciò che necessita proprio qui e adesso. Titolo scelto per presentare gli otto cortometraggi dove poter scoprire luoghi e culture attraverso modalità inconsuete, improvvisazioni, dialoghi dove comunque poter vivere l’emozione del viaggio in maniera unica e responsabile.

Tutto è semplice e molto misurato, scelto con attenzione.

Dunque, qual è il vero significato di un impegno? Una promessa, la passione, un vento che scompiglia e l’aria di casa che si ricombina a cui rivolgere lo sguardo con disobbedienza, creatività, ottimismo e avventatezza

Noi, stiamo lavorando..

👉 CA’MON

👉 La Fabula e l’Arbiciolù

👉 IT.A.CÀ Monferrato 2020

www.festivalitaca.net

Condividi